“CertaldoArte24”: una vetrina d’eccellenza per l’arte contemporanea

Il suggestivo scenario di Palazzo Pretorio, a Certaldo alto, si prepara ad accogliere un’eclettica rassegna artistica che promette di incantare e stimolare i visitatori durante tutto l’anno. “CertaldoArte24” vedrà come protagonisti tre talentuosi artisti: Vincenzo Marsiglia, Caterina Tosoni e Carla Bedini. La rassegna è stata presentata in Consiglio regionale al Media Center Sassoli da Antonio Mazzeo, presidente dell’Assemblea toscana, Enrico Sostegni, presidente Commissione Sanità e Sociale, dall’assessora alla cultura del comune di Certaldo Clara Conforti e dalla curatrice del progetto Francesca Parri.

La prima tappa di questa affascinante avventura artistica sarà inaugurata il 2 marzo con “Vincenzo Marsiglia, Stars and Stones”. Marsiglia, nato a Belvedere Marittimo nel 1972, porterà il suo universo creativo nel cuore di Certaldo. Le opere di arte digitale di Marsiglia dialogheranno con il borgo e la figura di Giovanni Boccaccio, fondendo tradizione e innovazione in installazioni luminose che si staglieranno sia sulla torre di Casa Boccaccio che nella loggia esterna di Palazzo Pretorio. Le sale del primo piano di quest’ultimo ospiteranno non solo le opere digitali dell’artista, ma anche una preziosa esposizione di alabastri.

La mostra successiva, dal titolo “Double Vision”, sarà firmata da Caterina Tosoni e aprirà le sue porte il 18 maggio. Tosoni, milanese del ’61, esplorerà il tema dell’ecologia attraverso sculture e installazioni realizzate con materiali di riciclo. La sua ricerca artistica, partita dall’osservazione del paesaggio industriale milanese, si è evoluta fino a spingersi verso l’arte ambientale, con progetti di installazioni ed opere monumentali.

Infine, dal 21 settembre al 12 gennaio 2025, sarà la volta di “Spostare lo sguardo” di Carla Bedini. La sua pittura, caratterizzata da una tecnica mista su garza, avvolta su legno trattato con stucco, si distingue per l’uso di pigmenti naturali e toni cupi. Le opere di Bedini, con le loro figure misteriose e uniche, invitano lo spettatore a immergersi in un universo di suggestioni e riflessioni.

“CertaldoArte24” si configura dunque come un’occasione imperdibile per immergersi nell’arte contemporanea, tra tradizione e innovazione, al cospetto di tre grandi maestri dell’arte contemporanea italiana.

“Si tratta di una rassegna che guarda al futuro e che si colloca in uno dei borghi più belli della nostra regione – ha detto Antonio Mazzeo presidente del Consiglio regionale – e cerca di raccontare come la Toscana sia terra di cultura, arte, bellezza. Grazie a questa rassegna e ad un’altra serie di iniziative, Certaldo propone un programma di eventi che stanno cambiando il volto della città, attraverso un lavoro portato avanti con passione e dedizione.”

“Torna una manifestazione che ci ha abituato ad un grande livello artistico, in grado di unire l’innovazione con la tradizione di questa stupenda location – ha detto il consigliere regionale Enrico Sostegni – e dove l’arte trova un luogo ideale per potersi esprimere. Un luogo dove la cultura diventa elemento trainante anche per il turismo. Nel 2025 ci sarà una ricorrenza importante per Boccaccio che verrà celebrata come merita. Certaldo, con altre iniziative significative, come Boccacesca e Mercantia, diventa sempre di più un punto di attrazione a livello regionale.”

Per l’assessore alla cultura Clara Conforti: “Siamo entusiasti di presentare il cartellone delle mostre di ‘CertaldoArte24’. È particolarmente significativo per noi avere ben due artiste donne in mostra quest’anno, un importante passo avanti nella promozione dell’arte femminile nel nostro contesto culturale. Le opere di Marsiglia, Tosoni e Bedini si intrecceranno con la storia e l’atmosfera unica di Certaldo, offrendo ai visitatori un’esperienza artistica coinvolgente e stimolante in un connubio affascinante di tradizione e innovazione, affrontando temi cruciali come l’ecologia e l’interazione essere umano-natura”.

Per la curatrice Francesca Parri: “Per il quarto anno consecutivo ho il piacere di aver organizzato la rassegna Certaldo Arte. Le opere di tanti artisti importanti, in prevalenza toscani, sono state allestite nelle sale di Palazzo Pretorio, location, importante e suggestiva per ospitare mostre ed installazioni artistiche. ‘CertaldoArte24’ si apre con Vincenzo Marsiglia con una mostra di arte digitale quasi totalmente site specific, seguirà Caterina Tosoni con opere e installazioni artistiche legate al tema dell’ecologia, per concludere, Carla Bedini. con opere figurative dove sono immancabilmente presenti fanciulle dai grandi occhi, immerse in scenari fantastici”.

Le mostre, patrocinate dal Consiglio regionale della Toscana e dal Comune di Certaldo, con il coordinamento e il progetto di allestimento di Exponent.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa